Questo sito utilizza dei cookies interni per il funzionamento del sito. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

filastrocche

1. La testa del chiodo

La palma della mano

i datteri non fa,

sulla pianta del piede

chi si arrampicherà?

 

Non porta scarpe il tavolo,

su quattro piedi sta:

il treno non scodinzola

ma la coda ce l’ha.

 

Anche il chiodo ha una testa,

però non ci ragiona:

la stessa cosa capita

a più d’una persona!

2. Filastrocca impertinente

Filastrocca impertinente,

chi sta zitto non dice niente,

chi sta fermo non cammina,

chi va lontano non s’avvicina,

chi si siede non sta ritto,

chi va storto non va dritto,

e chi non parte, in verità,

in nessun posto arriverà.

3. Speranza

S’io avessi una botteguccia

Fatta d’una sola stanza

Vorrei mettermi a vendere

Sai cosa? La speranza.

 

“Speranza a buon mercato!”

Per un soldo ne darei

Ad un solo cliente

Quanto basti per sei.

 

E alla povera gente

Che non ha da campare

Darei tutta la mia speranza

Senza farla pagare.

4. Stracci! Stracci!

O cenciaiolo, che hai nel sacco?

“Una scarpa senza tacco,

un vecchio abito da sera

con più buchi del groviera,

un tamburo senza pancia,

un piattino senza mancia,

una giacca senza bottoni,

una bretella senza calzoni,

e in fondo in fondo, col naso per terra,

un ministro della guerra”

5. I colori dei mestieri

Io so i colori dei mestieri:

sono bianchi i panettieri,

s’alzano prima degli uccelli

e han la farina nei capelli;

sono neri gli spazzacamini,

di sette colori son gli imbianchini;

gli operai dell’officina

hanno una bella tuta azzurrina,

hanno le mani sporche di grasso:

i fannulloni vanno a spasso,

non si sporcano nemmeno un dito,

ma il loro mestiere non è pulito.

6. Gli odori dei mestiere

Io so gli odori dei mestieri:

di noce moscata sanno i droghieri,

sa d’olio la tuta dell’operaio,

di farina sa il fornaio,

sanno di terra i contadini,

sul camice bianco del dottore

di medicine c’è un buon odore.

I fannulloni, strano però,

non sanno di nulla e puzzano un po’.